Le mani di Pietro sulla porta viola

Sabato sera nella bella vittoria della Fiorentina in casa dell’Atalanta, si è distinto Pietro Terracciano. Sarà ancora il dodicesimo?

Pietro Terracciano, da molti ritenuto il miglior numero 12 della Serie A, a breve potrebbe non esserlo più. La sorpresa di Italiano di inserirlo dal primo minuto a Bergamo è stata corrisposta con l’ennesima prova positiva del portiere ex Empoli.

Dragowski, tornato solo nelle ultime ore a disposizione di Italiano dopo le partite con la nazionale polacca, è rimasto in panchina cedendo il posto al portiere campano, che fin qui nell’avventura in viola aveva l’esclusività da titolare per la Coppa Italia.

L’ottima prova di Terracciano, che oltre alla reattività e alla capacità nelle uscite alte, ha mostrato un’ottima dimistichezza a giocare il pallone con i piedi e sabato spesso l’azione viola e cominciata da lui.

Un’altra gara da segnalare, tanto che potrebbe mettere Italiano in difficoltà nelle prossime scelte.

 

Le parole di Galli su Terracciano

Su un ipotetico dualismo è intervenuto l’ex portiere viola e della Nazionale Giovanni Galli durante la trasmissione Radio Viola su Lady Radio, queste le sue parole : “Terracciano ha sempre risposto presente quando è stato chiamato in causa. Se il titolare sia lui o Dragowski, toccherà al tecnico deciderlo, ma intanto Terracciano sta mettendo Italiano in difficoltà. Nel calcio moderno servono due portieri bravi e la Fiorentina li ha. Italiano sta valorizzando tutti i componenti della rosa”.

 

FONTE: CALCIOSTYLE.IT

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi